Blog

Mefop, gli appuntamenti: investire ed educare al welfare

Mefop

Mefop: a ottobre due seminari dedicati al welfare in tema di investimenti ed educazione

Due gli appuntamenti promossi da Mefop nelle prossime settimane ed entro la fine del mese di ottobre, il primo previsto per il prossimo 27  ottobre dal titolo Gli investimenti a impatto: come coniugare la ricerca di redditività e il soddisfacimento dei nuovi bisogni di welfare e il secondo fissato al 29 ottobre dal titolo Educare al welfare ai tempi della digitalizzazione. 

27 ottobre: Gli investimenti a impatto: come coniugare la ricerca di redditività e il soddisfacimento dei nuovi bisogni di welfare

Le società contemporanee si trovano ad affrontare nuove sfide rispetto al passato, quali il progressivo invecchiamento della popolazione, i bassi tassi di natalità, l’emersione di nuovi rischi e bisogni sociali e il conseguente aumento della domanda di servizi di welfare sempre più complessi. La pandemia ha peraltro esacerbato tale situazione, rendendo sempre più urgente una
risposta multilaterale ampia e coordinata, che veda protagonista anche il settore privato.

Quale ruolo possono giocare gli investitori previdenziali? Quali strumenti di investimento possono generare ricadute positive nel
tessuto sociale, salvaguardando la redditività attesa?
L’evento si terrà in streaming e la partecipazione è gratuita previa registrazione sul sito

PROGRAMMA | 27 OTTOBRE

10.00 Saluti di benvenuto
Luigi Ballanti, Mefop
10.05 Gli investimenti per una Italia più sostenibile e resiliente
Enrico Giovannini, Alleanza Italiana per lo Sviluppo
Sostenibile
10.20 Gli investimenti a impatto: trend in atto e prospettive di
sviluppo
Stefania Luzi, Mefop

LA PAROLA AGLI OPERATORI
10.35 Come coniugare ritorno finanziario e impatto sociale
Luciano Balbo, OltreVenture
11.05 Dibattito
11.10 Impact Investing: infondere fiducia nel cambiamento
Manuela Cedarmas, Investcorp-Tages
11.40 Dibattito
11.45 Tavola rotonda
Modera Luigi Ballanti, Mefop
Partecipano:
Mario Calderini, Direttore Tiresia
Luca Foresti, Amministratore Delegato Centro medico
Santagostino
Felice Damiano Torricelli, Presidente Enpap
12.15 Chiusura dei lavori
Filippo Montesi, Social Impact Agenda per l’Italia

29 ottobre Educare al welfare ai tempi della digitalizzazione. le nuove tecnologie digitali come “croce e delizia” dei processi educativi indirizzati alla Generazione Z. 

Finanza e welfare sono accomunate dall’aspirazione al benessere, nel senso più ampio della parola. Un’aspirazione oggi più forte che mai, in particolare nel vissuto dei giovanissimi – la cosiddetta “generazione Z” – caratterizzata da un rapporto immediato, ma non sempre meditato, con le nuove tecnologie.
Si pone quindi l’esigenza di una guida per interpretare e indirizzare la tensione verso la sicurezza da una parte e la prosperità dall’altra, facendo leva sugli strumenti offerti dalle nuove tecnologie. Se è vero che le tecnologie potrebbero giocare un ruolo decisivo sulla crescita della consapevolezza dei cittadini in materia sociale, economica e finanziaria, risulta fondamentale riflettere sull’impostazione corretta da seguire nei processi educativi, non dimenticando il ruolo del contenuto e del linguaggio.

La partecipazione all’evento è gratuita previa registrazione sul sito

10.00 SALUTI
Luigi Ballanti, Direttore Mefop

10:15 DIGITALIZZAZIONE E CONSAPEVOLEZZA FINANZIARIA
Interviene Mauro Marè, Presidente Mefop e Docente di Economia digitale
10:45 EDUCARE LA GENERAZIONE Z AL WELFARE TRA SFIDE ANTICHE E NUOVE TECNOLOGIE
Introduduce e modera Marco lo Conte, giornalista e social media editor Il Sole 24 ore
Intervengono
Paola Liberace, giornalista; ricercatrice e head di Vetrya Academy | Barbara Alemanni, Prof. Financial Market,
Università di Genova
11:45 IL PROGETTO MEFOP PER L’EDUCAZIONE AL WELFARE
Damiana Mastantuono, Reponsabile Area sviluppo e comunicazione di Mefop
12:15 PRESENTAZIONE ASSOCIAZIONE ITALIANA CULTURA PREVIDENZIALE (AICP)
12.25 CONCLUSIONI
Elisabetta Giacomel, Comitato per la programmazione e il coordinamento delle attività di educazione finanziaria

Lascia un commento