Salute e assistenza

Dedem: donare è prevenire. L’iniziativa solidale per il welfare

Dedem

Oggi, 16 novembre Dedem Spa propone a dipendenti e collaboratori il quinto appuntamento negli ultimi dodici mesi per donare sangue direttamente sul posto di lavoro. E offre ai donatori volontari un pacchetto di analisi e visite mediche gratuite

Dedem, l’azienda che produce e gestisce le cabine per fototessere di tutta Italia, conta 500 dipendenti e ha la sede centrale ad Ariccia, in provincia di Roma, durante la pandemia da Covid ha infatti stretto un accordo con Ema-Roma, realtà associativa che ha come missione quella di sostenere i pazienti politrasfusi del Policlinico Tor Vergata e degli altri Ospedali in convenzione (San Filippo Neri, Santo Spirito, Ifo, Campus Bio-Medico).

L’Associazione ha coinvolto aziende, istituti scolastici, comitati di quartiere, centri sportivi, parrocchie in una vera e propria chiamata alla solidarietà e responsabilità civile, che evidentemente è stata accolta con ancora più slancio in un momento di emergenza sanitaria globale come quello determinato dalla pandemia. Se infatti il Covid ha spostato i riflettori su altri bisogni, non ha però diminuito la necessità di sangue per quei malati che ne necessitano per sopravvivere e non possono essere dimenticati in nessun frangente. Ma la solidarietà non è andata in lockdown. “Il territorio regionale, e specialmente quello di Roma e provincia – ha illustrato Maurizio Ardito, Presidente dell’Associazione Ema-Roma – ha risposto più che positivamente, permettendo un incremento inaspettato di donazioni. L’anno scorso abbiamo registrato un aumento del 50% nel nostro territorio di pertinenza rispetto al 2019 e quest’anno siamo già a 402 donazioni in più. In un momento storico come quello che stiamo vivendo – ha sottolineato Ardito – è un ottimo risultato, un gesto di solidarietà e consapevolezza, reale e vissuta”.

La stessa adesione entusiasta si è riscontrata tra gli impiegati Dedem, che oltre all’appagamento per il gesto altruista ricevono anche un sostegno per preservare la propria salute. “Questo accordo con Ema-Roma – ha commentato Alberto Rizzi, Amministratore delegato del Gruppo Dedem – è un’occasione unica per garantire la salute – visto che per i donatori è previsto un articolato programma di visite gratuite – e fare un gesto importante verso il prossimo. In una gara contro l’egoismo e per la solidarietà, Dedem non può arrivare seconda a nessuno”.

Lascia un commento

Registrati alla nostra Newsletter