Case history

Snaitech: il welfare verde per la sostenibilità ambientale

Snaitech

Snaitech a fianco di Rete Clima promuove azioni di sensibilizzazione alla sostenibilità ambientale attraverso la piantumazione di tremila alberi

Sono sempre di più le aziende che sulla spinta della sensibilità green che si sta diffondendo nell’opinione pubblica cercano di costruire piani di welfare sostenibili. Chi da tempo ha sposato quest’ala filosofia è Snaitech, società italiana attiva nel settore del Gioco Legale, che ha messo in campo diverse iniziative in cui ha coinvolto su base volontaria i propri dipendenti, rendendoli protagonisti di progetti in grado di produrre un effetto diretto, immediato e misurabile sull’ambiente.

L’ultima iniziativa è stata sviluppata di concerto con Rete Clima, ente non profit che promuove azioni di decarbonizzazione. Si tratta di una azione dedicata alla forestazione ambientale che è stata battezzata “Piantala!”. “Più persone creano un cambiamento. Più alberi fanno una foresta” è il claim che illustra il progetto.

“Piantala!” – incipit di un messaggio mail recapitato a tutti i dipendenti –  invita in modo simpatico e provocatorio a mettersi in gioco e a dare una mano per piantare tanti nuovi, piccoli alberi. Il progetto prevede, infatti, la piantumazione di tremila alberi, un intervento importante per la compensazione di CO2, attraverso la realizzazione di tre iniziative di forestazione nelle tre regioni di rappresentanza Snaitech (Lombardia, Lazio, Toscana), con mille alberi per sito. Nei territori individuati sarà fatto uno scouting delle aree per la forestazione; verificata l’idoneità agronomica del terreno e stipulata una convenzione con pubbliche amministrazioni territoriali. A quel punto si passerà alla progettazione e alla piantagione di alberi e arbusti, in funzione delle caratteristiche dell’area. Il tutto accompagnato da un piano di manutenzione triennale e da una misurazione degli effetti ecosistemici generati sull’area dall’impianto forestale. La prima tappa del progetto ha coinvolto la sede lombarda e si è tenuta lo scorso 24 ottobre a Nova Milanese. Seguiranno altri due eventi per le sedi di Roma e Porcari tra la fine del 2022 e l’inizio del 2023.

“Piantala!” è una iniziativa affine a un’altra attività messa in campo dall’azienda guidata da Fabio Schiavolin: la raccolta della plastica realizzata in collaborazione con Plastic Free, la più importante associazione di volontariato attiva nella lotta all’inquinamento. Anche in questo caso sono stati coinvolti i dipendenti delle tre sedi per contribuire alla pulizia di alcune aree verdi delle loro città. I volontari sono andati a caccia di plastica raccogliendo oltre 500 kg di rifiuti. Una esercitazione sul campo con effetti immediati che unisce l’aspetto di sostenibilità ambientale alla creazione di una cultura della responsabilità sociale realmente radicata nell’identità aziendale.

Lascia un commento

Registrati alla nostra Newsletter