Servizi aziendali

Fit And Go. Welfare e innovazione hi-tech aumentano il capitale

Fit And Go

Nel 2021 Fit And Go potenzia il welfare per le aziende grazie alle partnership con i maggiori provider del mercato. Nessun licenziamento, apertura di sei nuovi centri e fatturato in crescita, è la risposta alla crisi dell’azienda romana

Nell’anno più duro anche per il comparto fitness, Fit And Go – l’azienda di fast fitness con cuore hi-tech che ha rivoluzionato il settore grazie a formule di allenamento one-to-one e macchinari di ultima generazione –  ha riservato maggiore attenzione al welfare implementando durante la pandemia l’attenzione verso i suoi soci e clienti. Fit And Go si è concentrata sul fornire alle imprese una soluzione adatta ai loro dipendenti più impegnati e pigri grazie all’allenamento hi-tech di 20 minuti a settimana con tecnologia EMS, per farlo si è appoggiata direttamente a partner strutturati come Easy welfare, Welfare voucher, Edenred, Gympass, Urban sport club riuscendo così a favorire il miglioramento del worklife balance per la popolazione aziendale.

A seconda dei diversi partner l’abbonamento presso Fit And Go può essere inserito come benefit o acquistato tramite voucher di welfare erogati dalle aziende stesse. In Fit And Go i dipendenti hanno inoltre il 50% di sconto sui servizi erogati nei centri e partecipano gratuitamente a programmi di formazione su diverse soft skill.

“Il mondo del fitness è abituato alle sfide, anche quelle più dure, noi di Fit And Go abbiamo voluto lanciare un messaggio in questo periodo di pandemia. La salute è da sempre uno dei nostri obiettivi principali e la diffusione da Covid-19 ci ha dimostrato ancora di più quanto sia importante il benessere psico-fisico a livello preventivo: fare attività fisica significa prendersi cura di se stessi e può diventare un alleato fondamentale per rafforzare il nostro sistema immunitario” ha detto Marco Campagnano, fondatore e direttore generale di Fit And Go. “A dimostrazione del nostro impegno abbiamo pensato di estendere il più possibile il concetto di benessere fisico tra i nostri dipendenti e non solo. Per questa ragione, Fit And Go ha stretto una serie di collaborazioni con importanti piattaforme che si occupano di welfare: Easy welfare, Welfare voucher, Edenred, Gympass, Urban sport club. Grazie a questi accordi potremo ospitare presso i nostri centri, tutti quei dipendenti delle aziende che hanno aderito alle iniziative di welfare promosse dalle piattaforme che collaborano con Fit And Go. Il Covid – aggiunge Campagnano – ha messo a dura prova la nostra salute, ma ci ha aiutato a comprendere quanto sia importante l’attività fisica come strumento massimo di welfare in cui credere e portare innovazione”.

Secondo il Sole 24 Ore, sono infatti 100 mila i centri in tutta Italia che danno occupazione a un milione di persone e che hanno assistito a un drastico calo del fatturato per due anni consecutivi, 2020 e 2021, con perdite tra il 50 e 60% rispetto al periodo precedente al Covid. Per l’azienda romana Fit And Go, il lockdown è stata un’occasione di rilancio invece, tanto che proprio nei mesi più duri, il fondatore e il gruppo di soci, hanno investito 100 mila euro in aumento di capitale. Il gruppo Fit And Go ha scommesso sulla ripresa con un aumento di capitale e l’apertura di sei nuovi centri che confermano la forza di questo franchising del fitness: nella prima settimana di ripartenza nazionale del comparto circa 8 mila clienti sono tornati ad allenarsi e dal 24 al 31 maggio la rete Fit And Go ha segnato un importante trend nella fatturazione, con oltre 330.000 euro. Il fatturato dell’intera rete relativo proprio al mese di giugno 2021 è di 1.041.783 (80 centri) con una media di 13.000 a centro e picchi di fatturato oltre i 40.000€.

“Nel corso dell’anno, infatti, oltre a salvaguardare il posto di lavoro di tutti i nostri collaboratori, senza alcun licenziamento, abbiamo scelto di aprire anche sei nuovi centri, per dare un messaggio di resilienza e forza a tutti quegli imprenditori che hanno scelto d’investire nel gruppo Fit And Go. Ai nostri clienti, invece, grazie alla ricetta dell’allenamento one-to-one abbiamo garantito la massima sicurezza, con un’igienizzazione attenta e costante di tutti gli spazi ed i macchinari condivisi” ha dichiarato Campagnano.

Il successo attuale di Fit And Go è legato proprio al fattore sicurezza. Infatti l’allenamento è strutturato sul format one-to-one, che prevede solamente la presenza di un personal trainer specializzato e del cliente, in un sistema di accesso rigorosamente contingentato. Fit And Go, sin dalla sua nascita ha puntato sulle migliori tecnologie per ottimizzare la risorsa più scarsa, il
tempo, coniugando l’allenamento total body con elettro-stimolazione ed esercizio a corpo libero, che assicurano ottimi risultati con appena 20 minuti settimanali d’impegno, equiparabili ad un training di 3 ore in una palestra tradizionale. Uno dei principali punti vincenti di Fit And Go è rappresentato
dall’investimento in macchinari di alta tecnologia, come l’EMS (Elettro Mio Stimolazione) che aumenta dell’80% le naturali contrazioni dei muscoli create attraverso esercizi funzionali, raggiungendo anche gli strati più profondi del muscolo. Le ultime tecnologie adottate da Fit And Go mettono il turbo al fitness, che diventa fast grazie anche ad altri due macchinari di ultima generazione: Criofit, criosauna che a 170 gradi sotto zero permette, in appena 3 minuti, di combattere l’invecchiamento e ritrovare la forma fisica, velocizzare il recupero muscolare grazie alle sue proprietà antinfiammatorie, nonché regolare il ritmo del sonno. E Vacufit, una sorta di tapis roulant che consente un dimagrimento costante e localizzato, associando l’esercizio aerobico all’effetto vacuum (sottovuoto) o a quello termale (infrarossi).

Lucia Medri

 

Lascia un commento

Registrati alla nostra Newsletter