Servizi aziendali

Alliance HR di Zucchetti e #be: il welfare attraverso lo storytelling

zucchetti

Si allarga la rete di Alliance HR di Zucchetti, per integrare con contenuti specifici gli strumenti di gestione del personale. Con #be si apre la possibilità per i lavoratori di avere a disposizione un’intera bacheca di video autoprodotti, per aumentare engagement e senso di appartenenza

Quando si tratta di trasformazione digitale, il mindset delle persone, in ambito lavorativo, è un elemento essenziale. Il cambiamento da Risorse Umane a Capitale Umano è già in atto presso molte aziende, fra le quali Zucchetti, leader del segmento informatico, che in conseguenza ha sentito la necessità di una nuova definizione per l’acronimo HR: non più Human Resources ma Human Revolution.

Ciò che è alla base del nuovo approccio è l’assunzione di un cambiamento profondo, fondato su un rapporto sempre più bidirezionale con i dipendenti che, coinvolti maggiormente come persone, ingaggiano una relazione rinnovata con l’azienda di appartenenza. Nel giro di pochi anni siamo passati dalla semplice operazione di rilevazione della presenza a una diversa concezione, costruita anche sulle nuove abitudini digitali che ognuno di noi sperimenta nel quotidiano. Prime fra tutte la fruizione di App e la visualizzazione di video.

Il team di #be, con il prodotto COLLABOSTORIES, ha da poco arricchito ‘le’ piattaforme HR Zucchetti con un nuovo strumento (e Zucchetti è l’unica azienda di settore, al mondo, a metterne a disposizione ben 4, ognuna calibrata per una specifica tipologia aziendale). Si tratta di una bacheca di video. Le stories, intese come video brevi ed efficaci, ormai entrate nell’esperienza di tanti utilizzatori di social network, possono mettersi, grazie all’Alliance fra Zucchetti e #be, a disposizione dei dipendenti. Sono contenuti video che vengono organizzati per interessi in un vero e proprio wall, una bacheca aziendale fruibile in versione App o Web App.

Raimondo Gissara, founder di #be, evidenzia l’utilità di questo strumento: “Adeguarsi alle abitudini digitali dei propri dipendenti è diventato un obbligo per le aziende. Nella loro sfera personale, i dipendenti si confrontano con esperienze sempre più spesso rapide e basate su contenuti video: perché non portare le stories in un ambiente professionale e collaborativo come l’azienda? A livello di produzione il principio è quello social di una produzione rapida e ottimizzata a livello di costi come quella di un manager che grazie al suo smartphone, a un tablet o alla video camera di un PC può rapidamente creare un video per poi pubblicarlo grazie ad un Content Management System super semplificato”.

Luca Stella, innovation manager BU HR Zucchetti, sottolinea la forza innovativa del nuovo prodotto: “Un format di massimo 60 secondi in grado di attirare l’attenzione dei singoli e dei team per poi ricondurli a un documento, a un link specifico di un sistema informativo interno all’azienda o a un annuncio da non perdere. Si apre davvero un nuovo capitolo nella gestione HR con un forte potenziale. In Italia milioni di persone ricevono la busta paga elaborata tramite software Zucchetti. Ma gestire le risorse umane non è solo una questione amministrativa: si tratta di valorizzare il capitale umano, creando relazioni e servizi”.

 

 

Lascia un commento

Registrati alla nostra Newsletter