Blog

Nuove aule per una nuova idea di formazione: sostenibile, digitalizzata e condivisa

24Ore Business School

24ORE Business School ha inaugurato due nuove sedi per la formazione del Paese costruite secondo criteri di sostenibilità ambientale e innovazione tecnologica

3 milioni di investimento per 7200 mq in grado di ospitare una media di 1000 studenti al giorno fisicamente e altri 4000 da remoto. Il progetto della 24Ore Business School è finalizzato a una forte digitalizzazione e interattività della formazione. Un terzo degli investimenti riguardano, infatti, la tecnologia. Qualche dato: le aule sono dotate di 76 nuovi monitor, per un totale di oltre 5.000 pollici “srotolati”, pari a 12,8 km, 252 microfoni e 105 casse acustiche tramite un cablaggio interno (rete, audio e video) della lunghezza di oltre 32 km complessivi.

“In questi ultimi due anni la 24ORE Business School ha intrapreso un deciso percorso di accelerazione per quanto riguarda l’innovazione e la digitalizzazione dell’offerta formativa, sono perciò molto felice di questo nuovo ritmo della nostra formazione, che sta cambiando alcuni paradigmi e ottenendo risultati notevoli” – ha dichiarato Manuel Mandelli, Amministratore Delegato di 24ORE Business School “Il titolo che abbiamo scelto per la serata dell’inaugurazione è ‘La formazione al ritmo del futuro’ perché per noi ritmo significa capacità di stare nel tempo. La nostra missione di essere link tra vocazione e successo delle persone è un’opportunità democratica di potersi sintonizzare sul ritmo richiesto dal presente e dal futuro. Il digitale consente tutto questo perché ha il ritmo più alto, quello che non crea ritardo, l’assenza di latenza per affrontare cambiamenti tanto veloci. Il ritmo di cui parliamo è anche orchestrato da tutte le community che vivono i nostri nuovi spazi fisici e anche quelli digitali, in aule sempre più intelligenti e in grado di rendere digitale lo spazio fisico e fisico quello digitale.”

Le sedi

Due sedi con due storie diverse, da un lato Roma in un palazzo costruito a fine ‘800 per il Barone De Renzis e adiacente alla casa natale di Enrico Fermi, riportato a nuova vita con la ristrutturazione attuata sul progetto voluto dalla 24ORE Business School che ha portato a uno spazio di 1500 mq, su 8 aule, in grado di contenere quasi 300 persone in presenza contemporanea all’interno, più una superficie di 700 mq di cortile esterno.

Dall’altra Milano, già sede storica della Scuola. Il complesso attuale (di proprietà di un Fondo gestito da AXA IM Alts, agenti in esclusiva – incaricati della commercializzazione – CBRE Italy e Cushman & Wakefield) è opera del Renzo Piano Building Workshop (RPBW), che già tra il 1998 e il 2004 aveva trasformato il vecchio sito industriale Isotta-Fraschini rinnovandone il carattere e la destinazione e che 15 anni dopo viene aggiornato sempre dallo stesso studio, portando gli spazi a quasi 5000 mq di superficie, 18 aule per una capienza di quasi 700 persone in presenza per studenti e personale, spazi pensati con una customer experience in grado di soddisfare sia in presenza sia chi sceglie la componente ibrida della formazione.

Le sedi hanno un design unico che si declina su caratteristiche comuni: fonti di luce naturale, arredi funzionali e colorati, molto simili, spazi comuni versatili per favorire i lavori di gruppo.
Per fare in modo che “mens sana in corpore sano” non rimanga solo un auspicio, inoltre, la sede di Milano ospiterà al proprio interno la palestra di Gold’s Gym, pensata con un approccio completamente orientato alla sostenibilità e al risparmio energetico ed idrico, alla riduzione delle emissioni di CO2, e al miglioramento della qualità ecologica degli interni, dei materiali e delle risorse impiegate. “Gold’s Gym è un brand americano con una forte esperienza di collaborazione con università e business school di successo, questo perché è oramai noto quanto il connubio mente-corpo sia fondamentale per una proficua crescita personale e professionale.” Afferma Stefano Noschese, Brand Manager Gold’s Gym “Siamo molto felici di poter offrire ad allievi ed allieve della 24ORE Business School l’opportunità di potersi allenare in una palestra del brand più iconico del mondo del fitness, dove grazie all’atmosfera unica delle nostre strutture potranno prendersi cura del loro corpo e svolgere l’allenamento più adatto a sé nelle molteplici aree della palestra.”

Le aule intelligenti

La 24ORE Business School già lo scorso settembre aveva dato il via al primo ciclo di lezioni virtuali interattive caratterizzate da aule intelligenti, che sfruttano microfoni e telecamere in grado di direzionare la vista delle riprese verso chi parla, dando al docente la possibilità di camminare durante la spiegazione senza dover prestare attenzione all’orientamento della telecamera, riuscendo a concentrarsi sull’aula nel suo complesso.

Il serrato investimento in digitalizzazione in questo ultimo anno, infatti, ha permesso di raggiungere risultati significativi, che confermano un trend in atto trasversalmente in tutti i principali Paesi Europei. Oltre ad aver chiuso il bilancio 2021 con un raddoppio del proprio fatturato (raggiungendo i 40 milioni di euro) e superando il già positivo trend di crescita del settore dell’Education in Europa, diventando la prima business school digitale italiana, la 24ORE Business School ha aumentato i corsi del 65,2% negli ultimi due anni per un totale di 337 corsi tenuti nel 2021, dei quali 144 in modalità Live Streaming + On demand.

I master Part Time, destinati principalmente a professionisti già inseriti nel mondo del lavoro, sono passati da 59 a 124 in un anno mentre quelli totalmente in Live Streaming da 74 a 142 nello stesso arco di tempo.

Rispetto agli anni precedenti i master della 24ORE Business School, sono cresciuti del +200% solo nel 2021, portando a un aumento degli studenti che nel 2021 sono stati oltre 15mila. In particolare, la creazione di nuovi corsi ibridi, digitali e on demand ha favorito l’iscrizione da remoto di molti nuovi studenti provenienti da tutta Italia, facendo registrare un deciso incremento rispetto agli ultimi anni pre-pandemia, in particolare nelle Isole e nelle regioni del Sud Italia come Sardegna (+270,5% di iscritti in due anni), Campania (+160%), Sicilia (+192%) e Puglia (+128%).

La forza della community

“L’obiettivo che ci siamo prefissati è di creare una community per tutti coloro che gravitano attorno alla scuola di formazione ad ogni livello, sia per i docenti ai quali in anteprima abbiamo presentato a novembre scorso una piattaforma per agevolare il networking e la comunicazione tra i formatori della 24ORE Business School, che per studenti e partner. Crediamo fortemente che il confronto, sia digitale che fisico, sia fondamentale per incontrarsi che per rimanere aggiornati in tempo reale sulle novità del mondo del business: su questo aspetto ad esempio è cruciale il feedback continuo dei nostri ‘alumni’, veri e propri ambasciatori del nostro metodo formativo e in grado di riportare alla Business School l’esperienza acquisita in una nuova realtà o attraverso un nuovo ruolo” afferma Andrea Pizzola, CMO della 24ORE Business School “La nostra forza sta allo stesso tempo nell’accorpare un numero sempre crescente di professionisti dal background più disparato, e allo stesso tempo di riuscire a mantenere una impostazione verticale sugli ambiti di riferimento più richiesti dal mercato del lavoro, sia all’interno di quei settori in perenne trasformazione come quelli legati all’IT, che di quelli più tradizionali e legati al Made in Italy che si trovano oggi a non poter più rinviare i processi di trasformazione digitale”.

 

Lascia un commento

Registrati alla nostra Newsletter