Servizi aziendali

26 Gennaio 2023

Alla ricerca di welfare: al 40% degli aventi diritto spetta un bonus ma non riesce a richiederlo

BonusX

BonusX, startup italiana che ha aiutato oltre 150mila cittadini italiani a richiedere bonus pubblici per un totale di più di 14 milioni di euro erogati grazie all’utilizzo della piattaforma, lancia ora il programma di welfare aziendale

Nonostante i diversi miliardi investiti in welfare pubblico, in media il 40% dei cittadini aventi diritto a un’agevolazione non riesce a richiederla. La causa è da ricercare nelle informazioni complesse e nelle pratiche burocratiche che non sono semplici da effettuare. Questo richiede il supporto di esperti, che naturalmente hanno un costo, e l’impiego di molte ore per ottenere una risposta non sempre positiva. BonusX – la startup che nell’ultimo anno ha raccolto diversi premi tra cui il premio Talentis di Confindustria e il Premio Gaetano Marzotto all’Italian Tech Awards – ha investito nella costruzione di una piattaforma formata da specialisti della materia, veloce ed economica, così da permettere ai cittadini, inclusi i dipendenti delle aziende, di scoprire come ottenere i bonus a cui hanno diritto. Il programma di Corporate Welfare permette alle aziende di aiutare i propri dipendenti a richiedere sovvenzioni statali e gestire altre pratiche direttamente dalla piattaforma proprietaria della startup: in pochi click, il personale potrà sapere se ha diritto ad usufruire dei bonus attivi ma anche fare la richiesta dell’ISEE, compilare il modello 730 e curare tutti gli aspetti burocratici della loro posizione.

“Abbiamo stimato che, in media, ogni singolo utente con lavoro dipendente ha ottenuto 1.064 euro all’anno su BonusX, grazie alla prequalificazione e alla gestione delle pratiche in piattaforma.” spiega Giovanni Pizza, fondatore di BonusX “Con il nuovo modello di corporate welfare, un’azienda può convenzionarsi e far accedere i propri dipendenti in piattaforma direttamente con l’email aziendale, senza costi di sviluppo o setup. In questo modo, si aiutano i dipendenti a tagliare tempi e costi di elaborazione delle pratiche, accedere a servizi e agevolazioni pubbliche e perfino ottimizzare la propria tassazione con i servizi di 730, Modello REDDITI e le agevolazioni fiscali integrate”.

 

Lascia un commento

Registrati alla nostra Newsletter