Previdenza

Technogym, il digitale che fa bene al welfare

Technogym allarga il suo ecosistema digitale collegando il settore del fitness e del wellness con il mondo assicurativo

Technogym, leader mondiale di attrezzature da palestra e soluzioni per il fitness, ha chiuso il primo semestre con fatturato in crescita, una generazione di cassa per 37 milioni di euro, mettendo anche a segno un incremento nei mercati potenziali del Nord America e Asia Pacific; e ora punta sul digitale per continuare la linea dello sviluppo.

Considerati questi dati, Technogym conferma ora tra le priorità quella di ampliare il suo ecosistema digitale. Novità importante per il welfare grazie alla quale Technogym sarà l’unico player in grado di collegare il settore del fitness e del wellness con il mondo assicurativo: l’assicurazione personale o aziendale potrà pagare l’abbonamento in palestra con un beneficio per la persona in termini di salute e per l’assicurazione stessa in termini di minore rischio per la persona.

Nel dettaglio, in base a quanto emerso nell’articolo di Mo.D. apparso sul Sole 24 ore, il gruppo ha chiuso i primi sei mesi dell’anno con un fatturato di 295 milioni in crescita dell’8,2% rispetto allo stesso semestre del 2018. Sviluppi significativi sono stati rilevati in Nord America (+24,4%) ed Apac (+19,7%); il risultato dell’America Latina (+11,4%) è trainato dalla forte spinta del Brasile (+60% in valuta locale), mentre l’area Middle East, India e Africa (+13,9%) cresce grazie alla performance dei distributori. In Europa (+0,8%) la società ha complessivamente mantenuto le stesse quote di mercato e le ottime performance di Germania e Benelux sono state parzialmente bilanciate dalle difficoltà del contesto economico in Russia. Anche il mercato italiano ha registrato una buona performance rispetto a quello precedente.

 

Lascia un commento