Salute e assistenza

Accessibilità e vicinanza. Il Gruppo CGM risponde con Sondriowelfare

gruppo CGM

Sondriowelfare: tanti servizi a disposizione per essere vicino ai fedeli e ai nuovi utenti durante l’emergenza Coronavirus. Il modello del Gruppo Cooperativo CGM

Durante questa emergenza dovut alla pandemia da Covid-19, Gruppo Cooperativo CGM e Moving, hanno messo a servizio della comunità la loro esperienza maturata in ambito di welfare aziendale sviluppando piattaforme personalizzate di servizi alla persona, prima con il Consorzio Il Filo da Tessere di Biella e con il Consorzio La Città Essenziale di Matera e ora con la Cooperativa Forme di Sondrio.
Un segnale positivo dell’Italia cooperativa che nell’emergenza è stata in grado di riorganizzarsi e offrire una risposta adeguata ai nuovi bisogni.
La piattaforma sondriowelfare, realizzata insieme alla cooperativa Forme di Sondrio, racchiude una selezione di servizi welfare dedicati a varie fasce della popolazione. All’interno della piattaforma è possibile scegliere tra tantissimi servizi sempre in aggiornamento.

  • Servizi di intrattenimento ludico-educativo e tutoring online per la gestione dei compiti per i più piccoli
  • Supporto al metodo di studio anche per gli alunni con DSA o BES.
  • Supporto psicologico/emotivo rivolto ai caregiver che si occupano di pazienti con alzheimer, sedute di psicomotricità individuale
  • Supporto alle neomamme e neopapà per consulenze sull’allattamento o per le cure necessarie nei primi mesi di vita di un bambino
  • Servizi di assistenza domiciliare rivolti ad adulti con disabilità e anziani svolti da operatrici qualificate ASA
  • Un’interessante offerta culturale in collaborazione con la libreria Tiralistori: consigli di lettura, prenotazione libri e la possibilità di acquisto di un buono regalo da spendere in libreria a riapertura

Un vero e proprio spazio virtuale dove le famiglie possono acquistare online servizi capaci di rispondere ai nuovi bisogni emersi. Una piattaforma costruita intorno alle esigenze delle persone che abitano il territorio e che nel breve periodo sarà potenziata con ulteriori servizi al cittadino. Non si tratta soltanto di un’infrastruttura tecnologica, ma di un’infrastruttura anche sociale perché gestita da imprese comunitarie radicate e conosciute localmente e con le quali è facile mettersi in relazione.

“Sondriowelfare è un nuovo modo con cui la cooperativa Forme vuole continuare ad essere vicina alle famiglie della Provincia di Sondrio, rendendo accessibili servizi che ancor più in questo momento possono aiutare ad affrontare una quotidianità in cui le persone possono sentirsi sole o in difficoltà. Per Forme vuole dire innanzitutto trasformare saperi e competenze per trovare il modo di continuare a metterle a disposizione della comunità, per mantenere e rinforzare i legami con le persone che già prima dell’emergenza beneficiavano dei nostri servizi ma anche per accogliere e sostenere i bisogni di chi ancora non conosciamo. La piattaforma è uno strumento aperto, per il territorio: con enti e attori locali possiamo progettare nuove e ulteriori soluzioni per affrontare insieme questo difficile momento” – spiega Elisa D’Anza, Direttore della cooperativa Forme.

 

Lascia un commento